facebookyoutubelucchetto

Storia

Veneti, Italiani, Internazionali

IMPA inizia la produzione nel 1962 a S. Pietro di Feletto, piccolo comune vicino a Conegliano, in provincia di Treviso, nel cuore del Veneto. L'azienda nasce dall'intuizione creativa e dallo spirito imprenditoriale di Annuto Zanardo, che decide di dare nuovi orizzonti alla sua attività di decoratore artigiano.

Le origini

 

IMPA nasce quindi in una bottega veneta, e queste sono le sue radici: una dimensione dove il colore non è un prodotto, ma è storia, cultura, arte, e la ricerca tecnica non è mai slegata dall'attenzione al bello, allo stile, all'esperienza estetica ed emotiva.

Fin da giovanissimo, Annuto Zanardo lavora, qui e a Torino, preparando i fondi per i pittori, specialmente di arte sacra. E' collaboratore di Giuseppe Modolo, artista di fama mondiale nell'arte sacra di stile moderno, ed ha modo egli stesso di mettersi in luce come artista, prima nelle Tre Venezie e poi a Roma.

L'esperienza in bottega, la grande passione per la pittura, l'attenzione scrupolosa per il dettaglio, l'effetto e la resa, lo studio e la ricerca dei materiali di lavoro più adeguati alle diverse esigenze decorative lo spingono a cercare nuove soluzioni nella produzione di stucchi e fondi.

Proprio da questa sua ricerca ha origine IMPA, una realtà professionale, col tempo sempre più specializzata e meno artigianale, attraverso la quale tradurre impegno, risorse, sensibilità e competenze nello sviluppo di prodotti migliori, più efficaci, studiati per nuove applicazioni.

La crescita

IMPA inizia così la produzione di prodotti per l'edilizia che si impongono prima a livello comprensoriale e poi interregionale, favoriti dal momento di forte crescita economica del territorio.

Negli anni, crescendo la dimensione dell'azienda, la proprietà intuisce che i prodotti possono trovare potenziali applicazioni anche in altri settori.

storia02Il primo passo è lo studio e l'adeguamento di alcuni prodotti per il settore marmo. Poi, assecondando lo sviluppo dell'automobile, vengono sviluppati e messi sul mercati i nuovi stucchi per la riparazione della carrozzeria. Anche questa è un'intuizione di Annuto Zanardo e si rivela un'iniziativa di grande successo immediato. Per questa produzione di stucchi per carrozzeria viene creata una nuova unità produttiva, a cui presto si aggiunge anche il brevetto per il Didoc, il sistema di dosaggio automatico del catalizzatore, altra innovazione di vasto riscontro commerciale. Contemporaneamente, IMPA allarga la produzione agli smalti e alle vernici per la protezione del ferro e per l'industria.

I mercati si allargano velocemente, IMPA comincia ad essere conosciuta e apprezzata sia a livello nazionale che estero. La ricca gamma di prodotti disponibili apre le porte dei mercati esteri e alla fine degli anni '80 il marchio IMPA arriva ad essere presente nei 5 continenti.

L'azienda investe con prontezza in tecnologie e prodotti che forniscono nuove soluzioni ai bisogni emergenti del mercato e alle ultime normative di settore. Nascono così i prodotti per la nautica, gli stucchi per legno, le pitture intumescenti per la protezione dal fuoco, le pitture impermeabilizzanti per l'incapsulamento dell'amianto, le pitture a base di acqua, i prodotti per specifiche categorie di clienti (professionisti del colore, studi di architettura e di ingegneria). E grazie a questa doppia capacità, di ascoltare attentamente il mercato e di innovare prodotti e processi, l'offerta continua ad ampliarsi.

IMPA oggi

IMPA oggi è un'azienda moderna, parte del Guppo Pitture e Vernici di Federchimica e una importante realtà produttiva del settore in Italia. Ma è soprattutto un'azienda che ha saputo evolversi e crescere rimanendo fedele alla propria vocazione.

storia01Annuto Zanardo seguiva instancabilmente, ogni giorno, tutta la lavorazione ed aveva una cura quasi maniacale di ogni prodotto, che controllava personalmente prima, durante e dopo la produzione.

Una passione, quella per l'innovazione e il miglioramento continuo, che è stata di stimolo e di esempio per tutti coloro che lo hanno conosciuto e per i suoi figli, che hanno saputo far crescere l'azienda rispettando e adeguando ai tempi l'idea originale del padre: la qualità prima di tutto.

Share

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo